COVID-19 - Comune di Saltrio (VA)

archivio notizie - Comune di Saltrio (VA)

COVID-19

 

Cari concittadini,

nella nostra comunità locale, nella settimana appena trascorsa, non sono stati registrati casi di COVID-19, ne segnalazioni di quarantene per possibili contatti.

Protezione Civile, con il supporto di volontari stanno effettuando una ulteriore distribuzione di mascherine, auto prodotte da laboratori e sarte locali in aggiunta al primo quantitativo limitato ricevuto da Regione Lombardia. Ricordo a tutti, che in caso sia necessario uscire dalla propria abitazione è sempre necessario indossare mascherine ed autocertificare i motivi di effettiva necessità.

Come anticipato la scorsa settimana abbiamo attivato tutte le procedure per le domande relative al rilascio di buoni per “Emergenza Alimentare COVID-19”; per quelle finora ricevute con il servizio di Assistenza Sociale, che ringrazio per la grande disponibilità dimostrata, si è già provveduto al completamento delle procedure ed al rilascio delle prime tessere per le richieste approvate.

Come risulta dai dati forniti da Protezione Civile e dalle agenzie di stampa la situazione dei contagi nazionale e regionale migliora, proprio grazie anche al comportamento responsabile di distanziamento sociale e di limitazione dei contatti che è stato attivato dai cittadini.

ORA PIU’ CHE MAI RIMANE FONDAMENTALE PER ANNULLARE LA TRASMISSIONE DEL CONTAGIO DI QUESTO VIRUS MORTALE: RIMANERE A CASA.

Le prossime giornate saranno cruciali per la sicurezza delle nostre comunità e l’impegno di tutti in particolare in questo fine settimana di PASQUA e “Pasquetta”, E’ e rimane ESSENZIALE.

Le ordinanze e le limitazioni in vigore sono state prorogate fino al prossimo 3 Maggio ed ho chiesto a Polizia Locale e Protezione Civile di sorvegliare e prevenire possibili tentativi di aggirare “furbescamente” queste prescrizioni; oltre al rischio di “multe salate” ed alle segnalazioni che possono essere erogate voglio evidenziare che “comportamenti spregiudicati” e “grigliate tra amici” vi rende “soggetti attivi di un reato colposo di diffusione di pandemia”, potenzialmente complici di un virus che semina morte.

Ci sarà un tempo e sarà presto, se ognuno saprà dare il proprio costruttivo contributo e saprà osservare scrupolosamente le direttive date, in cui: potremo onorare meglio quanti si sono sacrificati; ringraziare quanti hanno saputo collaborare e costruire un percorso per la ripresa di una vita sociale attiva; festeggiare assieme e riabbracciare gli amici e i nostri cari “dal vivo” e non solo attraverso un messaggio o una chat telefonica.

Un sincero Augurio di una Serena e Buona Pasqua di Resurrezione ed cordiale saluto a tutti!

 

IL SINDACO

ing. Maurizio Zanuso

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (102 valutazioni)