DEFINIZIONE AGEVOLATA BIS - Comune di Saltrio (VA)

Uffici e servizi | Ufficio Tributi | DEFINIZIONE AGEVOLATA BIS - Comune di Saltrio (VA)

Definizione agevolata o rottamazione delle ingiunzioni di pagamento

Il Comune di Saltrio con delibera del Consiglio Comunale n. 2 del 27/01/2018 ha aderito alla definizione agevolata bis prevista dal decreto legge n. 148/2017 convertito con modificazioni dalla Legge n. 172/2017, il quale stabilisce che rientrano nell’ambito applicativo della “rottamazione” i carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017. Fanno eccezione:
1. i carichi “non rottamabili” in base alla legge (art. 6, comma 10, del D.L. n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016). Rientrano tra questi per esempio, le somme dovute a titolo di recupero di aiuti di Stato oppure i crediti derivanti da pronunce di condanna della  Corte dei Conti;
2. i carichi interessati da una precedente “rottamazione” (presentata in base al D.L. n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016), che l’Agente della riscossione ha accolto oppure rigettato perché “non rottamabili”  in base alla legge (art. 6, comma 10, del D.L. n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016).

Chi intende aderire alla “rottamazione” pagherà l’importo residuo delle somme dovute senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.
Per aderire occorre compilare l’apposito modulo e presentarlo al comune di Saltrio o al concessionario della riscossione entro il 15 maggio 2018.

Per informazioni:
consulta il Regolamento
scarica il modulo di adesione alla definizione agevolata

A chi rivolgersi:

per il Comune :
Istruttore Ufficio tributi: dott.ssa Sonia Merlino
E-mail: tributi@comune.saltrio.va.it
PEC: comune.saltrio.va@legalmail.it
Telefono: 0332486166 int. 4

Per Fraternità Sistemi:
telefono: 0308359409
E-mail: riscossioni.sistemi@fraternita.it


Per le cartelle precedenti al 2011 bisogna rivolgersi all’Agenzia della Riscossione (ex Equitalia)

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (12 valutazioni)